“Looking for Grug” U.K. miniTour

E partiamo alla volta della vecchia cara Inghilterra, ancora una volta mezzi terrorizzati da quella claustrofobica scatola di metallo volante chiamata aereoplano, ma senza imbottirci di psicofarmaci. Là ci aspettano già i NinElevenJumpers, nostri compagnucci di date all’estero ( ci siamo rifiutati di partire in aereo con un gruppo il cui nome fa riferimento all’11 settembre..sai com’è..non siamo scaramantici, ma toccarsi i coglioni è pur sempre gratis no?!) Insieme a noi partono invece i Cancer Spreading, che hanno suonato a Londra il 31 dicembre, un veronese che stranamente dorme e non spacca le balle, e Achille, un taciturno ragazzo borchiato. Arrivati a Camden Street becchiamo tutti, l’ombroso Zanna affascinato dalle luci che cambiano colore agli oggetti, Antonella e il suo sacchettino giallo flash, Marconcio con un cappello da scemo nuovo, Matteino che sogna una nuova vita in Norvegia, Lele che ritrova lo zio perso, Koppa che mercanteggia vinili, Marziona che beve, Merlo che cerca e trova, Jacopo che sparisce con Laura, Cris che nonostante è di Verona sembra umano, Gabri che scancra, Debbia che tira popper,  Ale che mangia in maniera inumana,  Otta & ragazza che scompaiono, Mr. Astolfi che sfoggia tutta la sua post-nuclearità metal-punk, e chi più ne ha più ne metta che saremo stati una trentina e sembrava di non essersi mossi da Bologna.. sembrava..se non fosse per due particolari.. il primo: a Camden costa tutto un puttanaio e sembra un mercatone all’aperto per tipi che si vestono strano…quindi guardavamo le bancarelle senza comprare nulla..addirittura Ernesto mi ha detto che con la barba incolta, le mie scarpe antinfortunistica da postino della prima guerra mondiale e il mio bombatissimo eskimo invernale si vergognava a starmi vicino che “sembri-un-barbone-peggio-di-quello-che-sei-normalmente”…cioè, il punkammerda per eccellenza si vergogna a girare con me?! Lara invece che è buona non si vergognava di me (o lo nascondeva bene), e coi piedini tatuati ben saldi alla terra ferma ed un gallone di Blake Snakebite in mano si sentiva perfettamente a suo agio. Secondo particolare: notiamo che in tutto ciò stranamente, assurdamente, inspiegabilmente, manca Grug. Da quel momento tutta la permanenza sarà segnata dal chiamare invano a squarciagola, come cretini, Grug!!!!… in ogni vicolo di Londra e Cambridge..per ore…la nostra deficienza collettiva, capitanata da quella acuta di Matteino, ci porta quindi a battezzare il minitour “Looking for Grug”.  Dopo aver sputtanato tutte le nostre sterline circa mezz’ora dopo aver messo piede nella florida terra della vecchiaccia coronata andiamo a scroccare tutto ai nostri amici terroninglesi Blatoidea, che ci offrono ospitalità e tazzine da caffè piene di pasta, come piovesse.

Il primo concerto è in questo pub in centro, il Black Hearth..non proprio nel pub, in realtà si entra nell’armadio in fondo al corridoio, arrivi a Narnia, poi devi cercare il leone e…diciamo che poi bisogna entrare dentro il leone consenziente..ed eccoci arrivati.  Nonostante le difficoltà di arrivo la sala è piena. Accendo una sigaretta e il fonico mi amputa la mano. 

 

immigrati italiani-Blatoidea

Suonano primi i NinElevenJumpers, poi noi, i Blatoidea e ultimi i Meinhoff! Anarchopunk con cantante piccolina ma grinta da vendere  che sa parlare anche in italiano e spagnolo..buono, perchè compensa la mia ignoranza…nonostante parlo english very merd quando finisce tutto, e siamo 40 punk italiani ubriachi  per la strada di ritorno, inizio a far capire benissimo la mia complessa personalità pisciando da seduto dentro il bus che ci sta portando a sfasciare la casa dei Blatoidea..lo faccio senza battere ciglio, con sguardo vacuo, distante…non mi nota nessuno, un lavoretto all’inglese.

Poi è delirio, gente matta che cerca di trombare marconcio, gente morta che marconcio cerca di trombare, Lara che cerca di togliermi dal letto di Giacco che ha la sveglia alle 6 per lavorare…Matteino vestito da operaio che stronzeggia, Ernesto che da ubriaco diventa la parodia della comparsa per le scene pericolose di sè stesso e fa cagare suo solito in tutti i modi possibili immaginabili…ci sentiamo a casa,ecco.

 Con tremendi postumi e nausa a profusione ci buttiamo dentro il treno che ci porta nella verde, bella e piovosa cittadina universitaria di Cambridge, con la solita proverbiale ospitalità del buon Teo, cantante degli Overload, gruppo street punk ferocemente antireligioso dotato di un impatto sonoro che ad ascoltarli sembra di sbattere la faccia su un muro. Al Man on the Moon ci eravamo già stati ed è sempre bello tornarci, ormai siamo amicici dei punk locali e la serata è stata molto bella. Purtroppo abbiamo suonato per primi e il locale non era ancora pieno come è stato durante il concerto dei NinEleven e ancor di più degli Overload (in Inghilterra i concerti iniziano tassativamente alle 20:00 e finiscono massimo a mezzanotte!), ma polleg, non abbiamo mai suonato con dei suoni così fighi, dal palco si sentiva incredibilmente tutto!! in Italia non esiste…ma è normale, suonando nelle atmosfere romantiche degli squat nostrani che l’audio sia quel che deve essere: ‘nna merda. In quella serata c’era una ragazza che riprendeva e c’è una testimonianza video di noi che facciamo la cover di Passione Nera dei Nerorgasmo sbraitata da Ernest.

Finito il concerto l’atmosfera è calda e partiamo in taxi, macchine, bus, cammelli e pedalò alla volta della sala prove degli Overload. Praticamente tutto il locale si trasferisce in questi due stanzoni, uno per dormire (vuoto) e l’altro per chi si vuole sballare, bere, ballare, drogare, toccare (pieno duro!). Faccio appena in tempo a coprirmi di carta igenica volante e iniziare a camminare come un quadrupede con le scarpe infilate nelle mani che per noi è già ora di tornare all’aereoporto….peccato, ci sarebbe piaciuto fare la fine dell’anno lì. I NinElevenJumpers restano, e per punizione divina Matteino si rompe un gomito. Le ricerche per trovare Grug nonostante ciò non si sono fermate un istante…..Gruugggggg!!!

About INTOTHEBABOBAB

"Cronistoria di un baobab cresciuto nel cemento" Siamo tre sbombardati come voi, capitati per caso in questi opachi anni zero come voi. Con l'urgenza di essere un ordigno, una piccola esplosione di rumore e parole in mezzo a questo buio post-DEMENcratico, post-punk, post-cyber, post-futuro... Post-tutto, ma alla fine niente. Oh baby, sapessi com'è divertente inventarsi ogni giorno qualcosa per passare il tempo quando non hai nessuna prospettiva davanti! Un vero spasso...
This entry was posted in General. Bookmark the permalink.

16 Responses to “Looking for Grug” U.K. miniTour

  1. Thank you very much for that great article

  2. sabydaype says:

    Ci sono novita?

  3. Mary says:

    Good and in depth article but full of useful information

  4. Kate says:

    I think this was a very interesting post thanks for writing it!

  5. Anna says:

    truly loved the article added to my favourites

  6. Debora says:

    He was to say “what a load of crap!” just for the sake of irony, but I’ll refrain

  7. istanbul says:

    Thank you very much for that glorious article

  8. I thought this was a very interesting post thanks for writing it!

  9. click here says:

    Whаt’s up, I log on to your blog regularly. Your story-telling style is witty, keep it up!

    Review my homepage – click here

  10. alfa romeo says:

    Thanks fοr а marvelous pοsting! I seriouѕly enjoуed reading it,
    уou’re a great author. I will be sure to bookmark your blog and will eventually come back later on. I want to encourage you to continue your great writing, have a nice evening!

    Here is my homepage; alfa romeo

  11. Descuentos says:

    Whаt’s up, I want to subscribe for this weblog to take hottest updates, therefore where can i do it please assist.

    Here is my web page; Descuentos

  12. Pretty! This has been a really wonderful article. Many thanks
    for supplying this info.

  13. bookmarked!!, I like your blog!

  14. I’m excited to discover this web site. I need to to thank you for ones time for this fantastic read!! I definitely savored every little bit of it and i also have you book marked to look at new information on your website.

    Also visit my homepage; http://Www.Preciolandia.Com

  15. I like thе νaluable info you provide in youг artіcles.
    I will bookmark youг blog and checκ again hеre regulаrlу.
    I’m quite sure I will learn many new stuff right here! Good luck for the next!

    Review my web page; Sunrise View – Benutzer | joeyfount | Social Bookmarks speichern – Online Favoriten -.

  16. matti says:

    ahahaha!! siete fuori di testa!

Comments are closed.